Prete beccato in un party gay a Napoli. Uno in meno al Family Day.

di

Accade tra la provincia di Potenza e Napoli a Don Paolo, secondo il Fatto Quotidiano

Accade tra la provincia di Potenza e Napoli a Don Paolo, secondo il Fatto QuotidianoPrete beccato in un party gay a Napoli. Uno in meno al Family Day.Foto 1 - Accade tra la provincia di Potenza e Napoli a Don Paolo, secondo il Fatto Quotidiano
Prete beccato in un party gay a Napoli. Uno in meno al Family Day.
Prete beccato in un party gay a Napoli. Uno in meno al Family Day.Foto 2 - Accade tra la provincia di Potenza e Napoli a Don Paolo, secondo il Fatto Quotidiano
Prete beccato in un party gay a Napoli. Uno in meno al Family Day.
5286 0

Uno in meno al Family Day. Verrebbe da pensare così dopo l’ennesima notizia di un prete beccato nelle foto di un party gay.

Accade a Don Paolo, un sacerdote di Potenza, nonchè dipendente del tribunale ecclesiastico di Salerno.

Come rivela stamani Il Fatto Quotidiano in edicola, Don Paolo sarebbe stato “beccato” in alcune foto al “Same the party”, una festa gay friendly a cui Don Paolo partecipa con entusiasmo insieme ad alcuni, aitanti amici a petto nudo, muscolosi come lui evidentemente attento alla forma fisica in palestra. “Non importa chi sei o cosa indossi, non importa chi ami o da dove vieni, l’unica cosa importante è quanto ami la musica”, era il motto della serata. E Don Paolo ha risposto con entusiasmo alla chiamata profana

Il parroco del quale abbiamo fatto il nome nella versione precedente di questo articolo non è la persona coinvolta nella vicenda. A lui porgiamo le nostre più sentite scuse.

Leggi   "Arcigay tutela i pedofili": il leader del Family Day rinviato a giudizio per diffamazione
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...