27enne americano indagato per l’11 settembre

di

Ci ha provato dichiarando di aver perso il compagno nelle Torri Gemelle, ma era tutto falso

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


Patric Henn, 27 anni di Fort Lauderdale, Florida è stato accusato di frode nei confronti di un’assicurazione americana per la somma di 25.000 dollari. Henn, dopo il disastro delle torri gemelle, sosteneva di essere il compagno di una vittima, Jeff John Andersen. Di conseguenza ha domandato risarcimento alla compagnia assicurativa, riempiendo svariati moduli informativi con dati rilevanti sulla propria convivenza con il defunto, di cui sosteneva essere l’unico familiare. Ma le informazioni si sono rivelate false, come l’identità del presunto compagno. L’associazione Gay – Lesbica di San Francisco ha commentato: "E’ terribile che qualcuno si serva delle vittime dell’11 settembre ed è molto triste che qualcuno usi la propria omosesseualità per lucrare denaro e falsificare documenti essenziali". Il truffatore, comunque, continua a sostenere l’esistenza di un compagno defunto, molto ricco e generoso. Mentre i giornali locali sostengono che vivesse da solo e in maniera molto modesta.

di Paola Faggioli

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...