A Grosseto la legge regionale dei gay

di

Mercoledi 24 luglio alle ore 18 l'Arcigay di Grosseto organizza la Presentazione della Proposta di Legge Regionale contro le discriminazioni da orientamento sessuale "Un'Idea di Libertà".

767 0

GROSSETO – Mercoledi 24 luglio alle ore 18 l’Arcigay di Grosseto organizza la Presentazione della Proposta di Legge Regionale contro le discriminazioni da orientamento sessuale "Un’Idea di Libertà".

L’Arcigay Toscana, Ireos di Firenze, il MIT Toscana e L’Agedo Toscana stanno portando avanti la battaglia per l’approvazione in tempi brevi di questa legge.

Questa vuol garantire la parità di accesso ai servizi scolastici e alla formazione professionale, ai servizi sociali e sanitari delle AUSL e degli enti locali; e garantire inoltre la piena tutela dei diritti del lavoratore conbattento i pregiudizi e le discriminazioni contro la comunità GLBT.

Interverrà tra gli altri oltre al Presidente dell’Arcigay Toscana Alessio De Giorgi la già Ministro delle pari opportunità Laura Balbo, al dibattito sono stati invitati il Presidente della Provincia Lio Scheggi e il Sindaco di Grosseto Alessandro Antichi nonché tutti i rappresentanti dei maggiori partiti politici.

Se approvata la legge garantirà reale e concreta parità di l’accesso alle strutture pubbliche e private della regione senza alcuna discriminazione legata all’orientamento sessuale o identità di genere. Saranno infatti prese misure per correggere il linguaggio e i comportamenti del personale pubblico locale, il Comitato Regionale per le Telecomunicazioni dovrà monitorare i media toscani per identificare linguaggi e contenuti lesivi in tal senso, Ciascuno sarà libero di designare una persona a cui fare riferimento per ricevere il consenso ad un determinato trattamento terapeutico, la Regione garantirà il diritto all’autodeterminazione collaborando attivamente con le AUSL, saranno attivate campagne contro l’AIDS specifiche per la comunità gay, saranno investite risorse nella formazione professionale, gli stessi principi saranno fatti valere anche nel turismo, indicando i locali “gay friendly” e punendo i gestori omofobi e razzisti.

Info al 347.07.88.972 www.gaytoscana.it www.grossetogay.it

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...