ACCORDO FATTO PER MARDI GRAS

di

Arcigay e Circoscrizione di Torre del Lago concordano le date dell'edizione 2004: dal 28 al 31 luglio, una quattro giorni che si preannuncia molto calda!

766 0

Si è conclusa positivamente la vicenda che ha visto Arcigay e la Circoscrizione di Torre del Lago Puccini scontrarsi nei mesi precedenti per le date dell’ormai tradizionale Friendly Versilia Mardi Gras, il festival estivo che dal 1999 si tiene sulla Marina per agosto

Le date dell’edizione di quest’anno sembrano ormai definitive: dal 28 al 31 luglio, 4 giorni dunque, come già l’anno scorso. Il Mardi Gras “abbandona” quindi ferragosto, per venire incontro alle richieste di quanti volevano che la manifestazione – che l’anno scorso aveva richiamato quasi 40.000 persone – portasse turismo in periodi meno caldi dell’estate e creasse meno problemi di traffico.

“La mediazione che abbiamo trovato – ha sottolineato Alessio De Giorgi, presidente di Arcigay Toscana – era stata proposta da noi già a dicembre, e quindi non rappresenta una grande novità per noi organizzatori: sapevamo che a ferragosto sarebbe stato difficilissimo ottenere i permessi, e ci eravamo già attrezzati per poterlo svolgere qualche settimana prima”.

Qualche anticipazione? Tra Alessio De Giorgi e Fabio Canino, da tre anni direttore artistico e conduttore della manifestazione, fanno a gara per cucirsi le bocche: “Stiamo contattando grandi artisti –dicono all’unisono – e il lavoro, ora che le date sono definite, procederà ancora più speditamente. Ci saranno alcune novità, e forse pure una tappa del Mardi Gras al di fuori della Marina di Torre del Lago”.

Laconico il commento di Fabio Canino: “Come dicevano in tv nei cartoni animati di Nick Carter: “tutto è bene quel che finisce bene!” Finalmente è stato trovato l’accordo per le date di svolgimento del Festival. L’avevamo promesso lo scorso anno: avremmo spostato a fine luglio il Friendly Versilia, per venire incontro alle autorità che ritenevano Agosto un periodo troppo caotico per una località come Torre del Lago e quindi, per la serie “non condivido, ma mi adeguo” eccoci a fine luglio. Ma quanto saremo chic ed educati (oltre che di parola)? Me lo dico da solo… Adesso che tutto è chiaro possiamo cominciare a “chiudere” i contratti con gli artisti che ho invitato. Chi sono? ehehe…cari miei …per scaramazia non si anticipa ancora niente, ma abbiate fiducia!! Gli artisti che fino ad adesso avete visto sul palco del Friendly Versilia non vi hanno mai deluso, no? Sicuramente vedrete personaggi già noti ma, come sempre, daremo spazio anche a personaggi che non hanno avuto modo di farsi conoscere al grande pubblico di un Festival come il nostro, un Festival che ha portato fortuna non solo a chi si è esibito, ma anche al pubblico che applaudiva… ehhh quanti amori nati sotto il palco*…e allora pronti attenti via!! si comincia a lavorare e…mi raccomando prenotate le vacanze per la fine di luglio!!!! “

La vicenda era iniziata l’8 marzo scorso, quando la maggioranza di centro-destra che governa la Circoscrizione di Torre del Lago Puccini, aveva approvato una delibera che vietava ogni manifestazione sulla Marina dal 25 luglio al 28 agosto, impedendo quindi lo svolgimento al MardiGras. Nei giorni successivi, erano intervenuti Arcigay Nazionale, con un comunicato dai toni durissimi («L’operazione Friendly Versilia ha segnato una svolta nella storia del turismo nel nostro paese, rilanciando la costiera toscana come la più accogliente del paese e dirottando qui gran parte del turismo gay italiano e una quota significativa di quello europeo – commenta Lo Giudice – La proposta che giunge dalla circoscrizione non è accettabile, perché rappresenterebbe un passo indietro rispetto ad una situazione faticosamente costruita negli anni») e l’on. Franco Grillini, che aveva presentato con altri trenta parlamentari una interrogazione urgente al Ministro degli Interni.

Martedì scorso, l’assessore Fabrizio Manfredi del Comune di Viareggio, amministrato da una giunta di centro-sinistra da sempre molto friendly nei confronti di gay e lesbiche, aveva tentato la mediazione e grazie al suo intervento sabato mattina il Presidente della Circoscrizione, Athos Pastechi, e Alessio De Giorgi, in un comunicato congiunto, hanno annunciato l’accordo. Un accordo trovato «per il bene di tutti – si legge nel comunicato – e in particolare per il bene del paese». Arcigay – fa presente De Giorgi – «ha vissuto quella delibera come un tentativo di esclusione della propria iniziativa culturale e politica a Torre del Lago. Un divieto ad effettuare la principale manifestazione prevista in quel periodo sulla marina, e ciò ha scatenato da parte del movimento gay e lesbico toscano e nazionale una ridda di polemiche, alcune delle quali con toni eccessivamente accesi». Uno scambio di accuse, insomma, che ha alzato il tono della polemica inasprendo i rapporti tra organizzatori e circoscrizione «anche se in una rissa – osservano Pastechi e De Giorgi – è sempre possibile che ci scappi qualche colpo meno ortodosso». Per il 20 aprile è già stato convocato il Consiglio di Circoscrizione che sancirà l’accordo.

Ma le polemiche non finiscono qui, ovviamente. L’UDC di Viareggio insorge oggi sui giornali locali e in un comunicato sottolinea come questa sia stata una “Pasqua amara per molti torrelaghesi. Per quelli che hanno sperato in un cambiamento sostanziale sugli usi e costumi della frazione.”. Sotto accusa per l’UDC l’arrendevolezza degli altri esponenti della maggioranza di centro-destra, ovviamente. Polemiche che probabilmente si faranno sentire nel dibattito pubblico che la stessa UDC ha organizzato a Torre del Lago, nella sala del Consiglio di Circoscrizione, per giovedì 15 aprile, invitando il suo capogruppo in consiglio comunale e lo stesso Alessio De Giorgi.

* per “sotto il palco” non intendo letteralmente sotto il palco, magari con un tecnico, uno della sicurezza…NO!intendevo davanti al palco: ascoltando la musica, guradando i vari spettacoli…ma sarete tremendi?!?!

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...