ACQUA, MUSICA E FOLLIA!

di

E' il Chikos, la nuova disco in un parco acquatico

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


Immaginate una pista da ballo immersa in un parco acquatico con quattro piscine, tre scivoli, con tutta l’acqua che fa da scenografia, e che di notte viene illuminata. In mezzo a questo scenario è stata realizzata quest’anno una delle disscoteche gay più grandi e spettacolari della Lombardia, il Chikos che inaugurerà sabato 2 giugno.

Ce ne parla Dario, che del Chikos è il "patron" ideatore.

Quindi, Dario, si tratta di un parco acquatico che il sabato sera si trasforma in una discoteca gay.

Sì, il parco si chiama Parco Acquatico e villaggio, perché è anche un villaggio, e solo il sabato sera ci sarà la serata gay. Si ballerà sulla pista da ballo coperta da una struttura metallica, e attorno alla pista ci sono dei vialetti che girano intorno al locale, per potersi anche appartare. Ci saranno anche tre bar per dissetare le gole più ardenti…

Immagino che in un ambiente così grande ci potrebbero stare tantissime persone…

Se lo usassimo tutto, potremmo accogliere forse 15.00 persone, ma per evitare che diventi dispersivo, ne useremo una parte, giusta per accogliere sulle 2.000 o 3.000 persone. Così sarà diviso dal parco acquatico da alcuni ruscelli attraversati da ponticelli chiusi. Se poi sarà il caso, apriremo per fare andare le persone anche di là.

Durante le serate in discoteca, sarà possibile usare anche le piscine?

Il sabato dell’inaugurazione, no. Ma se la nostra clientela lo richiederà, potremmo anche aprire le piscine. C’è da considerare che la mattina dopo le piscine sono aperte anche per i bambini, e bisogna accertarsi che non ci siano, ad esempio, cocci intorno ai luoghi in cui generalmente si accede scalzi.

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...