Ad Avellino le liste di nozze sono gay

di

Una coppia di omosessuali freschi freschi di matrimonio, con tanto di bouquet in mano. E' l'immagine scelta da un negozio di oggettistica della cittadina campana per pubblicizzare le...

4310 0

A pochi giorni dalle esternazioni del premier sulle coppie gay e le adozioni, un negozio di oggettistica e arredo di Avellino ha deciso di fare pubblicità alle proprie liste nozze, servizio determinante per la sopravvivenza di molti negozi di questo genere in provincia, tapezzando la cittadina campana con manifesti rosa in cui appare una coppia gay appena sposata. Lo slogan è un chiarissimo: "Ognuno ha i suoi gusti …e tu che gusto hai?".Una scelta coraggiosa specialmente in una realtà piccola in cui i pregiudizi potrebbero avere la meglio sulle aperture e l’inlcusività.
Che il negozio voglia allargare la propria clientela o solo far parlare di sé con un gesto clamoroso, non lo sappiamo, certo è che la campagna pubblicitaria è destinata a non passare inosservata e arriva all’indomani delle polemiche che hanno accompagnato la tradizionale Candelora e la partecipazione di gay e trans capeggiati dall’immancabile Vladimir Luxuria. Come ricorderete, la ricorrenza è stata preceduta dalle dichiarazioni dell’abate che vietava tassativamente ad omosessuali e trans di intervenire.

Ma il momento è particolare anche per altro.
Come riporta il Corriere dell’Irpinia, infatti, alla Candelora di quest’anno è seguito l’apertura dello sportello gestito dall’associazione I-Ken presso la Camera del Lavoro, oltre ad una serie di spettacoli dedicati al pubblico lgbt.
«Avellino dimostra ancora una volta una grandissima apertura mentale – dice al Corriere Donata Ferrante referente avellinese di I-Ken e responsabile dello sportello lgbt in Cgil- non importa se questa immagine voglia solo richiamare l’attenzione di consumatori e media. Nei fatti lancia un messaggio di civiltà e noi lo accogliamo con favore. Anzi ci aspettiamo che molti altri colgano la provocazione e sdoganino le coppie omosessuali, togliendo loro di dosso i soliti cliché. Ci aspettiamo presto una campagna con protagonista una famiglia omogenitoriale. Sarebbe bello che Avellino fosse pioniera anche in questo».
Non è la prima volta che una piccola azienda fa ricorso alle coppie gay per una campagna pubblicitaria. Ricorderete, ad esempio, il caso del mobilificio di Palermo. Forse, però, è la prima volta che viene tirato in ballo il matrimonio tra persone dello stesso sesso.

Leggi   Campania, +20% di nuovi sieropositivi: molti sono giovani sotto i 30 anni
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...