AI al Pride: battiamo l’omofobia in Giamaica

di

Una campagna per denunciare la violenza omofobica in Giamaica e' stata lanciata da Amnesty Italia, che sabato prossimo, 19 giugno, partecipera' al Toscana Pride 2004 che si terra'...

905 0

ROMA – Una campagna per denunciare la violenza omofobica in Giamaica e’ stata lanciata da Amnesty Italia, che sabato prossimo, 19 giugno, partecipera’ al Toscana Pride 2004 che si terra’ a Grosseto.
“Ogni giorno in Giamaica persone di orientamento sessuale diverso sono vittime di maltrattamenti, linciaggi pubblici, stupri e omicidi” dichiara Simona Rizzato, del Coordinamento lesbiche, gay, bisessuali e transessuali di Amnesty Italia. “Abbiamo ricevuto numerose denunce di abusi e torture compiuti dalla polizia – continua Rizzato – la vita di persone la cui diversita’ sessuale viene ad essere nota in famiglia o nella comunita’ di appartenenza e’ costantemente a rischio”.
Per porre fine a questo clima di violenza e discriminazione in Giamaica, Amnesty ha lanciato un appello al primo ministro giamaicano, P.J.Patterson, esortandolo a prendere provvedimenti urgenti e concreti per impedire violenze e discriminazioni.
“La ricorrenza del Pride – conclude Rizzato – e’ l’occasione per ricordare che ancora oggi le relazioni omosessuali tra adulti consenzienti sono criminalizzate in oltre settanta Paesi e che la discriminazione contro persone di orientamento sessuale diverso e’ largamente diffusa in tutto il mondo”.

Leggi   Giovanni Ciacci: "Quanta omofobia nel mondo dello spettacolo"
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...