Aids 1° dicembre: iniziative Arcigay e Roma e Napoli

di

In occasione della giornata mondiale della lotta all’AIDS le sezioni di Roma e Napoli dell’Arcigay hanno preparato varie iniziative.

698 0

ROMA – L’Aids è ancora una minaccia, gravissima, in tutto il mondo. Il rapporto annuale dell’Onu rivela che malgrado i progressi compiuti in un numero ridotto ma crescente di Paesi, l’epidemia dell’Aids continua a crescere ad un ritmo superiore a quello degli sforzi mondiali per contenerla. Nel 2006 il numero di persone che vivono con il virus ha raggiunto il picco: l’Oms stima che ci siano al mondo oltre 40 milioni di sieropositivi. Arcigay Roma, in occasione della giornata del 1 dicembre parteciperà alle seguenti iniziative.
100X100 contro l’Aids: organizzata da CGIL Nuovi Diritti – Roma e Lazio, NPS Italia – Network Persone Sieropositive, Coordinamento Romano HIV, e finaziato da CGIL,NPS ed Arcigay Roma. 100 dirigenti sincali presso i propri posti di lavoro distribuiranno la guida Aids e Lavoro e faranno campagna di informazione.
Stand a Termini per prevenire l’Hiv : organizzato dalla Provincia di Roma e dal Coordinamento Romano HIV. Dalle 8.00 alle 16.00 le associazioni presenti con degli stand distribuiranno materiale informativo davanti a Vetrina Italia vicino al percorso pedonale (pensilina dei taxi).
Napolitano e Turco contro l’Hiv: evento organizzato dal Ministero della Salute (palazzo dei congressi dell’Eur), durante tale evento verrà presentato presso il nostro stand il nuovo Opusolo “Per Amore o Per Piacere usa sempre le precauzioni” rivolto ai giovani Gay e Lesbiche.
“La nostra associazione è da oltre 20 anni impegnata nella lotta al virus dell’HIV e nella prevenzione delle malattie a trasmissione sessuale.– dichiara Fabrizio Marrazzo, presidente di Arcigay Roma – Quest’anno tutta la settimana che ha preceduto il 1 dicembre si sono tenuti corsi di formazione e aggiornamento sul tema, rivolti anche agli operatori di Gay Help Line 800 713 713, il numero verde antiomofobia che Arcigay gestisce con il patrocinio e il contributo di Comune e Provincia di Roma. Sulla base dei quesiti pervenuti a Gay Help Line abbiamo elaborato il nuovo opuscolo per gay e lesbiche dal titolo “Per Amore o Per Piacere usa sempre le Precauzioni” che presenteremo in anteprima al Palazzo dei Congressi”.

NAPOLI – Il 1 e 2 dicembre mobilitazione delle diversità sediziose contro l’Aids. Secondo le stime più recenti dell’Istituto Superiore della Sanità l’Italia è uno dei paesi europei con il più alto numero di persone sieropositive (circa 130.000). Molte persone, eterosessuali o omosessuali, maschi o femmine, tossicodipendenti e non, giovani e meno giovani, ed all’interno delle famiglie, si accorgono di avere l’infezione soloai segni della malattia. Molte persone muoiono di Aids senza aver mai seguito lo screening dell’hiv ed una cura appropriata contro il virus. Molte persone non hanno mai effettuato il test dell’hiv e pensano di non doverlo effettuare mai poiché credono di non avere mai avuto comportamenti a rischio di infezione, tragicamente sbagliando. Questo scenario disastroso è il prezzo da pagare delle politiche sulla salute, discriminatorie, incoscienti e menefreghiste, di cinque anni di governo di centrodestra, responsabile di non avere attuato nessuna campagna di prevenzione ! La situazione non è migliorata con il governo di centrosinistra. Veti cattolici oscurantisti e neofascisti impediscono che in Italia si facciano campagne di prevenzione serie ed efficaci, e la comunicazione contro l’Aids proposta sui media nazionali, ancora intrisa di tabù, non parla esplicitamente del preservativo come unico mezzo di prevenzione ma preferisce usare immagini metaforiche come quella di un palloncino che vola! Negli ultimi anni la diffusione del virus ha interessato tutti, e soprattutto persone che erroneamente pensavano di non essere esposti a contagio come gli eterosessuali. Questo perché non esistono categorie (come tragicamente fu fatto credere) ma comportamenti a rischio tra i quali i rapporti vaginali ed anali senza preservativo.
L’Arcigay “Antinoo” di Napoli, i Gay Antagonisti Partenopei, il Collettivo “A Sora Rossa”, il Laboratorio Occupato SKA e il CSOA Officina 99, organizzano per il 1° dicembre (giornata mondiale della lotta all’AIDS) un momento di informazione sull’HIV-AIDS con distribuzione di preservativi ed una mostra dei poster storici italiani e stranieri delle campagne contro l’AIDS, tra cui alcuni rarissimi da campagne tedesche degli anni ’80. La mostra, allestita con i materiali raccolti presso il Centro di Documentazione dell’Arcigay di Napoli, resta aperta per il giorno 1 dicembre dalle ore 17.00 al laboratorio occupato SKA. Il giorno successivo, il 2 dicembre, la mostra si sposterà presso il CSOA Officina 99 dove si terrà la festa delle diversità sedizione (DiverCity) a partire dalle ore 22.30. Questa festa è il primo passo per la creazione di uno spazio cittadino aperto a tutte le diversità sediziose e libero dal pensiero dominante oscurantista. Venerdì 1° dicembre presso il laboratorio occupato SKA (Calata Trinità Maggiore-Piazza del Gesù) a partire dalle ora 17.00: banchetto informativo sull’HIV e l’AIDS, con una mostra di poster storici sulla lotta all’AIDS e distribuzione di preservativi.
Sabato 2° dicembre presso il CSOA Officina 99 a partire dalle ore 22.30: DiverCity festa di tutte le diversità sedizione, dj Enzo Casella, dj Cyro&Emylyo.

Leggi   Charlize Theron e la lotta all'HIV-AIDS nel suo Sudafrica: "Ci penso tutti i giorni"
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...