Aids: combatterlo su Internet

di

Online c'è un nuovo sito che vuole aiutare a salvare i giovani dal virus dell'Hiv. Col marketing sociale

714 0

«Lo scorso 11 settemebre, 4 mila persone sono rimaste vittime degli attentati terroristici su New York. Lo stesso giorno, 8 mila persone sono morte di Aids nel mondo. E 8 mila continuano a morire tutti i giorni». Il compito di questo sito, lanciato online il primo dicembre durante la giornata mondiale della lotta all’Hiv, è di aiutare i giovani a non prendersi il virus. Come?

La Population Service International, l’agenzia di marketing sociale di Washington che ha voluto il sito, non ha dubbi. Con iniziative di marketing sociale: e cioè creative campagne di sensibilizzazione, come il tour del Kenya in bicicletta con cui da informazioni sul virus ai ragazzi e distribuisce preservativi. Per sapere quali sono i progetti di questa agenzia in tutto il mondo e, magari, sostenerli con donazioni online, basta cliccare sulla mappa interattiva pubblicata sul sito. Dagli Stati Uniti al Sudamerica, dall’India all’Europa dell’est, le idee lanciate da Youth Aids non finiranno di stupirvi.

www.youthaids.org

di Nadir notizie

Leggi   Arcigay e le polemiche sulla campagna Hiv/Aids
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...