AIDS: i giovani abbassano la guardia

di

Gli under 30 vivono la loro sessualità ignorando l'Aids e gli adolescenti sono convinti che l'Hiv non li colpirà mai: un atteggiamento 'pericoloso' che favorisce la diffusione della...

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


LONDRA – I giovani occidentali ‘abbassano la guardia’ contro i pericoli dell’Aids e sono sempre meno coscienti dei rischi dell’infezione. Gli under 30 vivono la loro sessualità ignorando l’Aids e gli adolescenti sono convinti che l’Hiv non li colpirà mai: un atteggiamento ‘pericoloso’ che favorisce la diffusione della malattia. A lanciare l’allarme uno studio britannico, realizzato in diversi Paesi, che ha studiato i comportamenti delle persone sessualmente attive per i prossimi 10 anni, una categoria determinante nella futura diffusione della malattia.

L’analisi è stata realizzata a partire da un questionario, sottoposto a gruppi omogenei di persone in diverse zone del pianeta. I risultati dimostrano che, sebbene la maggioranza dei sieropositivi vive oggi nei Paesi poveri, in Europa e Usa si assiste ad un inquietante aumento dell’infezione. Negli Usa le persone Hiv positive sono 900.000 ma rischiano di raddoppiare entro il 2010. In

Gran Bretagna si prevede un aumento di casi diagnosticati del 50% entro il 2005, con 34.000 sieropositivi, mentre in Germania, tra 3 anni, ci saranno 37.000 infettati contro i 25.000 di oggi.

di Nadir notizie

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...