AIDS, LA SFIDA DEL LAVORO

di

Quali problemi deve affrontare chi è sieropositivo per trovare o mantenere il suo impiego? Come interviene il sindacato? Un convegno a Milano vuol dare risposte concrete.

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


MILANO – Quali problemi deve affrontare una persona con Hiv per trovare o mantenere il suo lavoro? In che modo il suo rendimento viene ridotto dalla sua sieropositività? Che cosa fa il sindacato per aiutare queste persone? Sono queste solo alcune delle domande alle quali cercherà di dare una risposta il convegno internazionale "Aids e Lavoro: sfide e risorse" che Lila Cedius e CGIL Lombardia hanno organizzato per venerdì 31 maggio alla Camera del Lavoro di Milano (Sala Buozzi – Corso di Porta Vittoria, 43).

Il convegno nasce dall’idea di presentare i risultati del progetto "Back To Work", svolto da Lila Cedius – struttura operativa sull’estero della Federazione Lila – e CGIL Lombardia in partnership europea con altre associazioni analoghe in Francia, Grecia, Olanda, Inghilterra, Spagna e Portogallo. Il progetto prevedeva un’indagine nei singoli paesi su quali sono i problemi che deve affrontare oggi una persona con Hiv che desideri o debba tornare al lavoro o che voglia mantenere il suo posto di lavoro.

"Il convegno – precisa Claudia Sala, Responsabile Area Ricerca & Sviluppo di Lila CEDIUS e organizzatrice del convegno (foto) – partirà dalla percezione che la nostra associazione, come Ong, ha ricavato dall’osservazione del territorio avvenuta tramite le richieste avanzate dalle persone sieropositive alle varie sedi Lila sul territorio nazionale che offrono assistenza a chi ha problemi collegati alla propria sieropositività". Da questa osservazione emerge che negli ultimi anni si è verificato un consistente aumento delle richieste collegate a problemi sul luogo di lavoro: questo è sintomo di un cambiamento nelle caratteristiche epidemiologiche dell’infezione da Hiv.

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...