Aids: scartata la teoria dei vaccini infetti

di

La teoria secondo cui l'Aids e l'HIV derivano da vaccini contro la poliomielite infetti e' stata screditata oggi da uno scienziato americano.

514 0

LONDRA – La teoria secondo cui l’Aids e l’HIV derivano da vaccini contro la poliomielite infetti e’ stata screditata oggi da uno scienziato americano.
Il giornale scientifico britannico Nature spiega come secondo questa teoria l’HIV deriverebbe da vaccini contro la poliomielite ricavati dal tessuto di scimpanze’ della Repubblica Democratica del Congo (ex Zaire). Questi primati sarebbero stati affetti dalla sindrome da immunodeficienza delle scimmie (Siv), che sarebbe stata trasmessa agli esseri umani tramite il vaccino sotto la nuova forma HIV-1.
Questa teoria, che ha fortemente rallentato i tentativi dell’ Organizzazione Mondiale della Sanita’ di fermare lo spargersi delle poliomielite, e’ adesso messa in dubbio da Micheal Worobey dell’universita’ dell’Arizona a Tucson: lo scienziato, che ha condotto due spedizioni nella Repubblica Democratica del Congo per collezionare il Dna degli scimpanze’, ha rivelato che il Siv di questi animali e’ molto diverso dai ceppi del virus che circolano nella popolazione umana.
“Abbiamo trovato un nuovo virus da immunodeficienza scimmiesca – ha spiegato lo scienziato – e’ una nuova variante del Siv e non e’ strettamente affine all’Hiv-1″.
Secondo Worobey la scoperta del nuovo ceppo negli scimpanze’ della regione Kisangani indica che l’Hiv-1 non puo’ essere derivato dai vaccini contro la poliomielite testati proprio in quella zona nel 1950.

Leggi   "Il chemsex fa parte della cultura gay": è polemica
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...