Aids, si infetta due volte con ceppi diversi

di

L'uomo, dopo essere stato infettato una prima volta nel 1998, lo è stato una seconda volta due anni dopo in seguito a contatti omosessuali non protetti. L'importanza di...

570 0

NEW YORK – Un gruppo di ricercatori svizzeri ha documentato sull’ultimo numero del New England Journal of Medicine il caso di un uomo che ha contratto a distanza di anni due diverse infezioni con ceppi differenti del virus Hiv.

L’uomo in questione, dopo essere stato infettato una prima volta nel 1998, lo è stato una seconda volta due anni dopo in seguito a una serie di contatti omosessuali non protetti avvenuti in Brasile. Il nuovo virus Hiv è risultato di ceppo diverso da quello precedente, per il quale era in cura.

Commentando la notizia, il dottor Bernard Hirschel dell’Università di Ginevra ha detto che dalla vicenda si comprendono le difficoltà di realizzare un vaccino anti-Aids che sia attivo nei confronti di tutte le varianti del virus. E ha aggiunto che la notizia della possibilità di infezioni multiple sottolinea l’importanza della raccomandazione di evitare pratiche sessuali non protette.

Leggi   Aids, numeri in calo in Valle d'Aosta: "Ma c'è poca informazione"
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...