Al Comune di Roma apre il coordinamento gay

di

Le associazioni gay hanno proposto all'amministrazione comunale l'apertura di un "Tavolo di Coordinamento" sulle identità di genere, richiesta accolta dal Sindaco. Aprirà a settembre.

ROMA – A seguito della Lettera aperta, indirizzata al Sindaco di Roma, scritta lo scorso 8 luglio dai rappresentanti delle associazioni, dei movimenti e del sindacato impegnati per i diritti civili delle persone GLBT, si è svolto nei giorni scorsi in Campidoglio un incontro con il sindaco di Roma Walter Veltroni.

I responsabili del Gruppo di Lavoro www.gayroma.it, dell’associazione DìGayProject, dell’Arcilesbica di Roma, dell’Arcitrans di Roma, dell’Arcigay di Roma, del Circolo Mario Mieli, dell’Ufficio Nuovi Diritti della CGIL, del Gruppo di Gay credenti "Nuova Proposta" e dell’Archivio "Massimo Consoli", hanno proposto all’amministrazione comunale l’apertura di un "Tavolo di Coordinamento" sulle identità di genere e sull’orientamento sessuale, richiesta accolta dal Sindaco.

A settembre Veltroni convocherà questo tavolo al quale saranno chiamati a partecipare, oltre al Sindaco e l’Assessore alla Cultura Borgna, anche i rappresentanti dei gruppi e delle associazioni GLBT.

Gli obiettivi del "Tavolo di Coordinamento" saranno quelli della tutela, della promozione della visibilità e della cultura GLBT, della creazione di campagne antidiscriminatorie, della estensione dei diritti della persona e dei diritti di cittadinanza.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...