Anche Malta verso il riconoscimento delle coppie gay

di

Il governo maltese sta per presentare una legge che regolamenti le convivenze in cui far convergere anche la legalizzazione delle coppie gay. Una sorta di civil partnership.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1818 0

Il governo di Malta sta per proporre un progetto di legge per l’istituzione delle civil partnership per le coppie gay. A promuovere la legge sulle convivenze sarà il ministro della Giustizia con lo scopo di regolamentare le relazioni tra persone dello stesso sesso.
Il ministro, che si chiama Chris Said, ha dichiarato oggi al quotidiano Malta Today: "Il progetto di legge sulle convivenze sarà discusso dal Governo e dal Gruppo parlamentare entro breve e subito dopo sarà presentato in Parlamento.
La posizione del governo è che le relazioni tra gay devono essere regolamentate con la legge sulle convivenze, incluse le unioni civili".

Il governo dell’Isola non si era mai espresso chiaramente sull’argomento e questa nuova iniziativa potrebbe preparare il terreno per un voto dei partiti in senso liberale.
Le posizioni espresse dal governo coincidono con i principi base del partito Nazionalista secondo cui "lo stato deve legiferare per stabilire diritti e doveri che devono regolare i rapporti personali, siano essi tra eterosessuali o omosessuali".
Se il progetto di legge andrà a buon fine, le coppie gay saranno legalmente riconosciute per la prima volta nella storia del’Isola.

Leggi   Kenya, il test anale sui gay è stato dichiarato illegale
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...