APERTI PER TRANS

di

Il Comune di Torino ha istituito uno sportello informativo dedicato alle persone transessuali: sostegno nel percorso, ma anche assistenza per l'inserimento nel mondo del lavoro.

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


TORINO – Il Comune di Torino ha attivato da qualche tempo un efficiente Servizio per il superamento delle discriminazioni basate sull’orientamento sessuale e sull’identità di genere, che si preoccupa di attivare un certo numero di progetti informativi e di promozione sociale. L’ultima iniziativa intrapresa dal Servizio, e indirizzato alle persone transessuali e si è concretizzato dal 1° dicembre scorso in uno Sportello informativo su tutto quello che riguarda la transessualità: consulenza, informazioni, sostegno, sia nel percorso di transizione che nelle difficoltà che si possono incontrare sul luogo di lavoro o nella società in generale.
Lo Sportello, come sempre in questi casi, è il frutto di una analisi della realtà delle persone transessuali in città, realizzata grazie a una intesa tra il Comune di Torino, Assessore al Sistema Educativo ed alle Politiche di Pari Opportunità, l’Associazione InformaGay, l’Associazione Formazione80 e il Consorzio Sociale Abele Lavoro. I risultati di questa ricerca saranno presentati domani, 30 gennaio, alle ore 9.30 presso la Sala Colonne – Palazzo Municipale, P.za Palazzo di Città 1: l’incontro avrà come oggetto lo sviluppo del Progetto ISELT – Inserimento Sociale e Lavorativo Persone Transessuali, che ha l’obiettivo di far uscire dall’isolamento cittadine e cittadini, istituzioni ed associazioni, attraverso la creazione di un coordinamento permanente territoriale e la messa in rete delle competenze necessarie per affrontare gli aspetti giudiziari, l’inserimento lavorativo, le cure, il sostegno psicologico, ecc.
ISELT esiste operativamente dal 1 dicembre 2003 con lo Sportello sito in Via Giordano Bruno 80, c/o InformaGay, tel. 011/3040934. Lo sportello è aperto il lunedì dalle 10 alle 13 e il mercoledì dalle 15 alle 18 e accoglie le persone che a vario titolo necessitano di informazioni, consulenza e sostegno mirato.
Un’attenzione particolare è rivolta al mondo del lavoro, sia per il sostegno alle imprese, cooperative o società che abbisognano di un sostegno per un proprio lavoratore in percorso di transizione di genere, sia per quanto concerne la possibilità di realizzare inserimenti lavorativi mirati.
I lavori della mattinata prevedono:
9.30
Saluti dell’Assessore al Sistema Educativo e alle Politiche di Pari Opportunità Paola Pozzi
9.45 – 10.45
Transessualismo: un momento di approfondimento rispetto alla tematica del transessualismo e alle condizioni di vita delle persone transessuali
il percorso di transizione il problema del lavoro
10.45 – 11.00 Pausa
11.00 – 12.00
La Ricerca “PROGETTO ISELT: le persone transessuali e la questione del lavoro”
Lo Sportello Iselt dedicato a persone che a vario titolo necessitano di informazioni, consulenza e sostegno e dove particolare attenzione è rivolta al mondo del lavoro sia per la realizzazione di inserimenti lavorativi di persone transessuali sia per imprese, cooperative o società che richiedano supporto per un proprio lavoratore o una propria lavoratrice in percorso di transizione di genere.
12.00 – 13.00
Dibattito
conduce Piero Pirotto (Presidente Associazione Informagay)
per info: Servizio per il superamento delle discriminazioni basate sull’orientamento sessuale e sull’identità di genere Via Bazzi, 4 10152 TORINO Tel. 011 4427496 fax 011 4427495 servizioglt@comune.torino.it www.comune.torino.it/politichedigenere

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...