Arcigay: raccolta fondi per adozione bambini sieropositivi

di

Molte le iniziative dell’associazione in molte città in occasione del 1° dicembre, Giornata Mondiale della lotta contro l’Aids

624 0

Un progetto pilota per l’adozione a distanza di bambini orfani sieropositivi e 80mila profilattici distribuiti gratuitamente nella rete dei 67 circoli ricreativi dell’associazione. In occasione della Giornata mondiale contro l’Aids del 1° dicembre, sono decine le iniziative che coinvolgono Arcigay su tutto il territorio nazionale. Dalla Valle d’Aosta alla Sicilia, i comitati locali di Arcigay sono impegnati in convegni, concerti, feste, iniziative di raccolta fondi, punti di consulenza, mostre fotografiche, spettacoli teatrali, proiezioni di film, distribuzione di preservativi e materiale informativo davanti alle scuole e nelle discoteche. Tra le città interessate: Aosta, Bologna, Brescia, Catania, Cremona, Domodossola, Genova, Mantova, Messina, Milano, Napoli, Palermo, Parma, Pistoia, Reggio Emilia, Roma, Urbino e Verbania.
“Una nuova fase di impegno contro l’Aids meno ideologica è più efficace” è la richiesta che il presidente nazionale di Arcigay, Sergio Lo Giudice, rivolgerà domani pomeriggio al ministro Livia Turco, parlando davanti al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, all’iniziativa “Stop Aids. Mantenere la promessa” organizzata dal ministero della Salute, al Palazzo dei congressi di Roma. Le richieste dell’associazione includeranno pure “campagne informative specificamente indirizzate ai gay, una massiccia diffusione del preservativo in più luoghi possibili, la promozione del test per l’Hiv, un monitoraggio sulla qualità del trattamento offerto alle persone sieropositive sul territorio nazionale”.
Tra le novità messe in campo da Arcigay quest’anno, un’iniziativa pilota di raccolta fondi a sostegno di un programma di adozione a distanza di bambine e bambini orfani e sieropositivi dello stato dello Swaziland, nell’Africa meridionale. Il programma, dal nome “Una scuola per amica”, è gestito da Legambiente e garantisce ai piccoli orfani di Aids che vivono in stato di semiabbandono, un luogo protetto dove crescere, essere curati, assistiti e coccolati. Dal 1° dicembre al 6 gennaio, i clienti del club affiliato Arcigay, Frequency, di Roma, potranno devolvere al programma di adozione i soldi di resto delle loro consumazioni. L’ammontare raccolto sarà raddoppiato da una donazione dei gestori del locale. Garanti della raccolta fondi saranno l’onorevole Franco Grillini, deputato Ds e presidente onorario Arcigay e il senatore dei Verdi Gianpaolo Silvestri, co-fondatore dell’associazione. Nei locali affiliati e nei principali punti di ritrovo di Arcigay saranno inoltre installati speciali dispenser per la distribuzione gratuita di 80mila preservativi.

Leggi   Allarme HIV in Lombardia: tra i giovani i contagi aumentati del 40 per cento
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...