Arcigay Toscana si mobilita per il Pacs

di

Parte il 14 febbraio la campagna per l'approvazione del Pacs. La Toscana che conta si è già schierata a favore

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
594 0

FIRENZE – Parte nel giorno degli innamorati anche in Toscana la campagna di mobilitazione sul Patto Civile di Solidarietà (Pacs), promossa a livello nazionale dall’Arcigay, con il sostegno di gran parte del movimento GLBT italiano e l’adesione di molte associazioni della “società civile”, di partiti e di sindacati.
Tanti amministratori pubblici toscani hanno voluto anticipare la loro adesione: presidenti di provincia, assessori della Regione e sindaci, la maggioranza si è già schierata a sostegno di questa battaglia di civiltà.
Dalle ore 16 del 14 febbraio in Piazza della Repubblica a Firenze, sarà possibile firmare la petizione a favore dell’approvazione del Pacs, l’istituto giuridico finalizzato alla regolamentazione e formalizzazione legale dei rapporti fra le coppie di fatto.
Sarà presente anche Alessio De Giorgi (presidente reg. di Arcigay Toscana) ed il suo compagno Christian Panicucci, con cui si è recentemente ‘pacsato’ secondo la legge oramai in vigore da oltre tre anni in Francia.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...