Arcivescovo Canterbury rallenta sui gay

di

Rowan Williams ha richiamato all'ordine i due "partiti" della Commissione Lambeth incaricata di trovare un compromesso sulla controversa ordinazione dei preti omosessuali.

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


ROMA – L’Arcivescovo di Canterbury Rowan Williams ha richiamato all’ordine i due “partiti” della Commissione Lambeth incaricata di trovare un compromesso sulla controversa ordinazione dei preti omosessuali e la benedizione delle coppie gay, evitando una temuta spaccatura all’interno della chiesa Anglicana.
Una chiesa “fedele alla rivelazione biblica deve esercitare una disciplina e tracciare dei limiti se proclama il Vangelo e non le sue proprie preoccupazioni”, ha dichiarato il leader spirituale della Chiesa anglicana incontrando per la prima volta la Commissione il cui rapporto finale sulla questione, dal quale si teme possa risultare anche uno scisma, è atteso per l’inizio del prossimo anno. Williams ha proseguito con un monito alla Commissione: “dovete essere consapevoli del pericolo di quelle dottrine della Chiesa che , isolando un elemento dell’insegnamento biblico, producono una distorsione”.
Dopo aver criticato entrambe le fazioni, quelle pro e contro le succitate questioni, l’Arcivescovo ha ricordato che i primati “hanno ripetutamente asserito che vogliono rimanere una comunione e non diventare una federazione di Chiese”.
La Commissione Lambeth è stata istituita dopo un meeting straordinario dei primati della chiesa Anglicana per dibattere la crisi provocata dall’ordinazione di un prete dichiaratamente omosessuale a vescovo dello Stato americano del New Hampshire.

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...