Arrestato l’aggressore di Firenze

di

Ha 32 anni ed è originario del Nord. Ha ammesso la violenza verso il giovane gay fiorentino ma ha anche provato a giustificarsi spiegando di essersi ribellato a...

1213 0

Vive nella provincia di Varese, ha trentadue anni e da circa due mesi alloggia a Villamagna di Bagno a Ripoli, a Firenze, per motivi di lavoro. Dopo sole 48 ore di indagini, la squadra mobile ha arrestato il presunto aggressore del giovane gay picchiato a sangue la notte tra il 9 e 10 settembre scorso in Piazza Salvemini, a Firenze.

Luca C. ha 32 anni, è originario di Legnano ed è titolare di una piccola impresa edile che si occupa di parquet. A fir che da un paio di mesi lavora nei dintorni di Firenze. Le forze dell’ordine hanno dovuto però forzare l’ingresso nel suo appartamento in via Poggio di Luco 5 a Villamagna di Bagno a Ripoli, dove l’uomo viveva con altre quattro persone.

Nessuno dei presenti in casa al momento dell’arresto ha voluto aprire la porta d’ingresso ai poliziotti che sono così dovuti passare attraverso una finestra. Una volta dentro, però, gli inquirenti hanno potuto trovare la felpa ed un paio di jeans, intrisi di sangue, indossati la notte dell’aggressione. Tanto è bstato per far scattare il fermo di Luca C.. L´arrestato ha ammesso di aver partecipato alla violenza in stato di ubriachezza ma ha provato a giustificarsi raccontando di essersi ribellato ad un tentativo di approccio di natura sessuale.

E’ stato identificato anche l’amico che, la notte dell’aggressione, era in compagnia dell’arrestato. Si tratta di un 33eenne originario di Busto Arsizio. Quest’ultimo potra’ fornire elementi di conoscenza per ulteriori riscontri investigativi.

Leggi   Vicenza, gay picchiato e derubato dopo sesso con sconosciuto
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...