Assemini, la trans Vicky racconta le difficoltà quotidiane: “Sorrisini ovunque”

di

Solidarietà e belle parole in risposta da alcuni suoi concittadini.

5713 1

“Assemini, bellissima cittadina, bellissimo posto… Ma l’omofobia è ovunque”: comincia così il post di Vittoria Silvia Crobu, per tutti Vicky, 27enne trans di Assemini, provincia di Cagliari.

In un post pubblicato sul gruppo Facebook “Assemini in comune”, Vicky racconta e concentra in poche righe una quotidianità vissuta sulla propria pelle e fatta di discriminazioni piccole e grandi: “Io da transgender vivo la mia vita alla luce del sole, ma sono sempre insultata, sorrisini ovunque, parolacce pesanti, insultata solo perché trans…”.

E continua: “Ricordo una cosa: la transizione non vuol dire essere prostituta o cose così. La transizione è un percorso difficile e doloroso, spero che qualcuno capisca cosa vuol dire… Ma la discriminazione NO! Io rispetto tutti ma vedo che purtroppo l’ignoranza non manca mai”.

Un bel post coraggioso, che fino ad ora ha raccolto oltre 300 mi piace e un centinaio e rotti di commenti di gente che vive ad Assemini (e che magari la conosce solo di vista), tutti di solidarietà.

In un secondo momento la ragazza ha confessato a Cagliari Online di essere stata in passato insultata sull’autobus (“Frasi che solo a pensarci mi viene il voltastomaco”) e anche in paese. Eppure lei ha grandi sogni per il futuro: “Vorrei fare l’attrice, la cantante o la modella con grandi libertà”. Quanto alla vita privata, la speranza è di trovare un uomo che le stia accanto a lungo: “Sposarmi, avere dei figli, fare la mamma”.

Leggi   Amanda Lear era un uomo? Barbara D'Urso la invita in trasmissione, ma lei rifiuta
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...