Associazioni: “Il MIUR garantisce bandi contro omofobia nelle scuole”

di

Fuori dalla formazione dei dipendenti, ma "abbiamo la garanzia dei bandi per le scuole"

2644 0

“Il ministero (della Pubblica Istruzione, dell’Università e della Ricerca, ndr) si è impegnato ad attuare tramite specifici bandi azioni contro il bullismo omo-transfobico nelle scuole”. E’ quanto si legge in una nota diffusa oggi da Arcigay, Arcilesbica, Agedo, Famiglie Arcobaleno e Gay Center. Il riferimento è alla denuncia di qualche giorno fa , firmata da altre associazioni lgbt, sul fatto che la ministra Giannini ha escluso proprio le realtà che si occupano di lotta all’omofobia dal corso di formazione previsto per il personale del Ministero. E se è vero che a quel corso le associazioni non parteciperanno diversamente a quanto era stato deciso all’inizio di quest’anno, rimane aperta la questione dei corsi di formazione nelle scuole.

Entro ottobre, dunque, il ministero ha garantito che partirà un corso di formazione per le figure apicali del MIUR stesso, che rientra nella Strategia Nazionale LGBT, in collaborazione con UNAR e Rete Ready e nel quale le associazioni sono invitate, semplicemente, a indicare esempi di buone pratiche di cui si faranno portavoce docenti e dirigenti scolastici.

“A seguito di tale corso – si legge nella nota – il ministero si è impegnato ad attuare, tramite specifici bandi per le scuole, azioni contro il bullismo omo-transfobico. Inoltre, dopo le richieste delle associazioni il dicastero si è impegnato a formalizzare un tavolo di confronto con le associazioni stesse”.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...