Assolta la coppia accusata di atti osceni per un bacio

di

L'episodio risale a maggio quando una coppia gay era stata denunciata per atti osceni dai carabinieri che li avevano sorpresi a baciarsi in un parco dell'Eur, a Roma....

1992 0

La Procura di Roma ha chiesto l’archiviazione dell’idagine a carico di un medico di 42 anni e del suo partner, che erano stati sorpresi lo scorso 13 maggio a scambiarsi effusioni nel parco del laghetto dell’Eur. Secondo quanto si è appreso sia dagli interrogatori che dall’informativa di polizia giudiziaria è emerso come i due uomini stessero solamente scambiandosi dei baci, abbracci e carezze. Nulla di più. E tra l’altro in una zona appartata del parco e al riparo da sguardi indiscreti. In sostanza, sino all’intervento degli agenti, i due uomini non avevano posto in essere alcun esplicito atto sessuale, ma solo delle effusioni.

Niente che rientri nel reato di atti osceni in luogo pubbli, quindi. Ora il fascicolo verrà assegnato ad un giudice per le indagini preliminari che, con ogni probabilità, provvederà ad archiviare il procedimento. Il difensore del professionista, l’avvocato Gianluca Arrighi, si è detto soddisfatto ed ha aggiunto: "Eravamo fiduciosi che le indagini avrebbero ben definito, anche giuridicamente, i contorni della vicenda ed avrebbero escluso qualsiasi rilevanza penale. Il mio assistito è rimasto segnato da questa esperienza e ha deciso, proprio in questi giorni, di creare un’associazione romana per la tutela dei diritti degli omosessuali".

Leggi   Roma-Lazio, il derby della Capitale può essere gay friendly?
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...