Attore porno gay statunitense stuprato da un militare

di

Il capitano dell'esercito era andato a casa del ragazzo per restituirgli il portafogli perso. Non avendo ricevuto una ricompensa in denaro, l'ha picchiato e violentato più volte.

13127 0

Wyler Mason, attore porno statunitense di 23 anni, ha scelto di raccontare sotto forma di articolo sul suo blog quello che ha subito tra le mura di casa sua.

Dopo aver perso il portafogli in una discoteca, Wyler aveva messo un annuncio sulla sua pagina di MySpace, garantendo una ricompensa a chi glielo avesse riportato. 

A bussare alla sua porta è stato un capitano dell’esercito, appena rientrato dall’Iraq. Il militare consegna il portafoglio e chiede la ricompensa e Wyler, gli dà un bacio in bocca. Ma l’uomo non si accontenta, vuole soldi. L’attore cerca di calmarlo, gli spiega di non avere liquidi con sé ma che sarebbe andato a prelavare al bancomat più vicino. A quel punto l’ira del militare si fa incontenibile e comincia a picchiare l’attore: pugni e calci in faccia e in tuto il corpo fino a farlo svenire. 

Quando riprende i sensi, Wyler subisce ben altro: viene costretto a fare del sesso orale sul militare, a bere la sua urina e infine viene sodomizzato anche con il manico di una scopa. Non contento, il capitano dell’esercito chiama a dargli man forte altri due aggresasori che continuano a sodomizzare Wyler. Gli esami condotti dalla polizia che ha raccolto la denuncia di Wyler confermano la presenza di tre diversi liquidi seminali nel retto dell’attore, oltre ad avere constatato le molteplici ferite e contusioni riportate dal ragazzo.

In molti hanno accusato l’attore di avere inventato tutto per avere un po’ di visibilità in attesa del prossimo film, ma a giudicare dalle immagini pubblicate sul suo sito, un’aggressione c’è stata davvero.

Leggi   Stati Uniti, esplode il caso dell'attivista intersex ucciso dalla polizia: "Aveva solo un coltello"
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...