Più di 1000 i crimini di omofobia a Londra negli ultimi sei mesi

di

L'odio omofobico è ancora una realtà concreta in UK.

CONDIVIDI
58 Condivisioni Facebook 58 Twitter Google WhatsApp
4875 1
Sono circa 1060 al momento gli atti di aggressione omofoba denunciati negli ultimi 6 mesi solo nella zona di Londra: i dati evidenziano un aumento del 10% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Questi sono tra l’altro solo i crimini denunciati: infatti una ricerca dell’associazione Galop evidenzia che il 75% degli episodi di violenza non vengono comunicati alle autorità. Se davvero così fosse il conteggio salirebbe a più di 4000 crimini solo nell’area londinese.
Secondo i dati a disposizione, 4 londinesi LGBT su 5 hanno sperimentato episodi di odio omofobico, mentre 1 su 4 è stato vittima di violenze. 1 su 10 è stato invece vittima di aggressioni sessuali dovute a violenza omofoba.
La maggior parte delle vittime non denuncia perché “sente che non cambierebbe nulla e che nessuno prenderebbe sul serio la denuncia”, questa la motivazione più ricorrente. Addirittura più del 25% non lo farebbe neanche nel caso di un secondo incidente proprio perché, dicono i più, “non sarebbe preso sul serio”.
E c’è chi ritiene, plausibilmente, che sia stata l’ondata conservatrice e antiprogressista della Brexit ad aver spinto sull’acceleratore di questa nuova ondata omofoba.
Leggi   Ancona, licenziata dopo l'unione civile: il giudice le ridà il lavoro
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...