Australia: chiesa cristiana apre a preti omo

di

Con un voto storico, la Uniting Church e' divenuta da oggi la prima chiesa cristiana in Australia a permettere apertamente ad omosessuali praticanti di divenire preti.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
959 0

SYDNEY – Con un voto storico, la Uniting Church e’ divenuta da oggi la prima chiesa cristiana in Australia a permettere apertamente ad omosessuali praticanti di divenire preti. La questione era da anni all’ordine del giorno della chiesa, formatasi in Australia nel 1977 dalla fusione di metodisti, presbiteriani e congregazionisti, e nell’assemblea nazionale tenutasi oggi a Melbourne il suo organo dirigente ha votato per il cambiamento.
Dopo due giorni di dibattiti accesi ed emotivi, il 75% dei 260 delegati ha votato a favore della proposta, che consente a gay e lesbiche praticanti di ricevere l’ordinazione. Il gruppo conservatore entro la chiesa ha minacciato una spaccatura ed un esodo di massa, ma l’ala progressista afferma che la chiesa ha mostrato leadership e compassione.
La Uniting Church ha gia’ ministri che sono gay o lesbiche praticanti, ma il voto di oggi significa che la pratica sara’ accettata apertamente. La decisione tuttavia non obblighera’ i ministri in tutta l’Australia, ma saranno le singole parrocchie a decidere sulle ordinazioni, caso per caso.
Una portavoce della corrente evangelica conservatrice, Mary Hawkes, sostiene che la Uniting Church e’ ora ”terribilmente vicina” ad una profonda spaccatura, e avverte che migliaia di fedeli in tutta Australia stanno pensando di abbandonare la chiesa. Ma la lesbica e ministro in pensione Dorothy McRae sostiene invece che la decisione incoraggera’ molti ad avvicinarsi. Ha ricordato di aver lavorato con moltissime ”persone ferite che anelavano a essere comprese nella fede…che cercavano un luogo in cui sentirsi accettate”.

Leggi   'L'inferno è il piano di Dio per i gay', bufera su un rugbista australiano
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...