Australia, a settembre il referendum per i matrimoni gay

di

Sportivi e personaggi dello spettacolo stanno sostenendo la campagna: tra loro Dolly Parton e Kylie Minogue.

2701 1

Mancano pochi giorni al referendum (voto postale volontario e non vincolante) con cui gli australiani saranno chiamati a esprimere il proprio parere sui matrimoni gay.

Si tratta di un voto molto importante che si terrà a settembre, perché può convincere e indirizzare la classe politica verso l’approvazione di una legge storica e attesissima. L’ultimo sondaggio commissionato da Newspoll, nel frattempo, ha rilevato un netto vantaggio del sì: il 63% degli australiani, infatti, si è detto favorevole. Una percentuale elevata, che arriva al 70% per la fascia d’età 18-34, scende invece al 49% per gli over 65.

Un sondaggio simile condotto lo scorso anno aveva rilevato un 62% di favorevoli.

Personaggi dello spettacolo e sportivi stanno offrendo la propria immagine e il proprio supporto a favore delle battaglie LGBT: tra loro figurano Kylie Minogue, Natalie Imbruglia, Dolly Parton e il super campione di nuoto Ian Thorpe in compagnia dell’amato Ryan Channing.

Per votare, dice Ian, ci vorrebbe meno tempo rispetto a quello impiegato dal compagno per fare due vasche: non ci sono scuse. Perché “ogni australiano dovrebbe avere il diritto di impegnarsi con la persona che ama”.

Leggi   Elena Delle Donne, la stella del basket Usa ha sposato l'amata Amanda
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...