Australia: una X sul passaporto dei trans senza operazione

di

Non sarà necessario che le persone trans si siano sottoposte all'intervento chrurgico perché sul loro passaporto appaia il sesso scelto e non quello di nascita. Basterà una lettera...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1859 0

Importante passo avanti dell’Australia in tema di diritti delle persone trans. Da adesso, infatti, non sarà necessario essersi sottoposti all’operazione per la riassegnazione del genere perché sul passaporto si possa far scrivere il sesso scelto e non quello di nascita.
Secondo le nuove linee guida introdotte dal Dipartimento degli Esteri, le persone trans dovranno semplicemente esibire una lettera del loro medico per essere identificate con il sesso scelto e potranno selezionare un’opzione tra Male (maschio), Female (femmina) o X (indeterminato).

Prima ad esultare, la senatrice laburista Louise Pratt dato che il suo compagno è un transgender. Secondo la senatrice "vi sono molti casi di persone detenute in aeroporto in paesi stranieri, in episodi angoscianti e talvolta pericolosi – ha detto -. Ora il mio compagno e io potremo viaggiare all’estero senza problemi".
Ma il Dipartimento degli esteri ha avvisato i cittadini sul fatto che alcuni problemi potrebbero continuare a presentarsi ai confini dei paesi della federazione australiana che richiedono il certificato di nascita come documento principale al posto del passaporto.

Leggi   Lucas e Mateo, dalla Spagna il caso di due gemelli transgender
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...