Austria: sesso in seminario, si dimetta il vescovo

di

We are the Church ha rinnovato la richiesta di dimissioni di Kurt Rennen, il vescovo della diocesi di San Poelten dove le autorità hanno rinvenuto migliaia di fotografie...

769 0

VIENNA – We are the Church, un movimento religioso con più di 500mila membri ed ebbe un ruolo centrale nella condanna per pedofilia di un cardinale austriaco nel 1995, ha rinnovato la richiesta di dimissioni di Kurt Rennen, il vescovo della diocesi di San Poelten, a 80 chilometri a ovest di Vienna, dove le autorità hanno rinvenuto migliaia di fotografie pornografiche nella memoria dei computer del locale seminario, culminata con l’incriminazione di un seminarista polacco di 27 anni.
Anche il cancelliere austriaco Wolfgang Schuessel nei giorni scorsi aveva denunciato apertamente lo scandalo. Schuessel, che ha chiarito di non parlare in virtù del suo ruolo istituzionale ma come credente e cattolico, ha chiesto una spiegazione esauriente sulla vicenda.
Intanto Mons. Klaus Kueng, vescovo di Feldkirch, è stato nominato dal Papa “visitatore apostolico” per il seminario travolto dallo scandalo. Il presule, ha reso noto la sala stampa vaticana, sarà “visitatore” per la diocesi ad 80 chilometri da Vienna governata da mons. Kurt Krenn ed in particolare “per quel seminario vescovile”.

Leggi   "Il chemsex fa parte della cultura gay": è polemica
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...