Autogol di Obama: il prete omofobo pronuncerà l’invocazione

di

Warren, reverendo anti-gay e anti-aborto reciterà l'invocazione religiosa nel giorno dell'insediamento del nuovo presidente. Insorgono le associazioni e i gruppi liberal. Obama: "Cerco il dialogo".

689 0

"Lasciate che inizi dicendovi come la penso. Credo che non sia un segreto la mia agguerrita difesa per l’uguaglianza dei gay e delle lesbiche americane. E’ qualcosa con la quale sono sempre stato coerente e continuerò ad esserlo durante la mia presidenza. Ho anche sempre sostenuto che la cosa importante per l’America sia restare unita anche se possiamo non essere d’accordo su alcune istanze sociali. E vorrei sottolineare che un paio di anni fa sono stato invitato dal reverendo Rick Warren a parlare nella sua chiesa, nonostante fosse stato avvisato della diversità di vedute in tema di diritti di gay e lesbiche e di temi come l’aborto. Ciò nonostante, ho avuto l’opportunità di parlare e quel dialogo, credo, è una parte di quello che ho ribadito tutta la mia campagna elettorale: ovvero chenon saremo mai d’accordo su tutto. Quello che dobbiamo fare è creare un’atmosfera nella quale si può non essere d’accordo senza essere sgradevoli e poi focalizzarci su quello che abbiamo in comune in quanto americani. Quindi Rick Warren è stato invitato a parlare e parlerà anche il dr. Joseph Lowery che ha punti di vista profondamente contrastanti rispetto a quelli del reverendo praticamente su tutto".

Con queste parole il presidente eletto degli States Barack Obama ha cercato di sedare le polemiche nate quando si è diffusa la notizia che il reverendo evangelico bianco, contrario alle nozze gay e all’aborto pronuncerà l’invocazione religiosa nel giorno dell’insediamento a Washington.

"E’ un tradimento, una frustata alla schiena" è stato il leit motif dei gruppi liberal e delle associazioni gay e lesbiche che tanta fiducia hanno riposto in Obama, soprattutto dopo le ultime scelte.

Leggi   I Vigili del Fuoco: "Chiediamo al corpo di partecipare ufficialmente al Roma Pride"
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...