Bagheria: resta al suo posto consulente gay

di

Piero Montana, Consulente per la realtà omosessuale della Città di Bagheria, ha ritirato le sue dimissioni, presentate in occasione della giornata mondiale della lotta contro l'Aids.

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


BAGHERIA (Pa) – Piero Montana, Consulente per la realtà omosessuale della Città di Bagheria, ha ritirato le sue dimissioni, presentate in conseguenza del mancato coinvolgimento delle persone omosessuali nelle iniziative relative alla giornata mondiale della lotta contro l’Aids del 1° dicembre scorso. Montana, prendendo atto del sostegno dimostrato dall’Assessore alla Cultura, Dott. Biagio Sciortino, e da parte dell’Assessore alle Pari Opportunità, Pietro Pagano, e dei capogruppo di Margherita e Forza Italia, Atanasio Matera ed Angelo Calì, nonché del segretario dei DS, Nicola Tarantino, ha dato al Sindaco la propria «disponibilità a continuare a prestare volontariamente e gratuitamente la mia consulenza, ritirando le mie dimissioni».
Montana ha sottoposto al Sindaco un programma operativo per l’anno 2004, che prevede interventi di lotta all’Aids, la realizzazione di un Osservatorio permanente sull’emarginazione, sulle discriminazioni e sulle violenze subite dalle persone della comunità GLBTT bagherese, la creazione di una sezione libraria su tematiche omosessuali e di una videoteca gay di cinema d’autore all’interno della Biblioteca Comunale, e l’intestazione di una strada cittadina a Pier Paolo Pasolini.
Montana chiede inoltre la partecipazione ufficiale della città di Bagheria al Gay Pride Nazionale che a fine giugno 2004 si terrà a Grosseto, e il coinvolgimento del consulente del Sindaco per la realtà omosessuale nonché della comunità gay cittadina alla XVIII Giornata Mondiale sull’Aids da tenersi a Bagheria il prossimo primo dicembre 2004.

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...