Bagnasco: attratto dagli uomini. Ma fedele al voto castità

di

Il presidente della CEI ammette pubblicamente di essere attratto dagli uomini. Ma precisa: "Sono sempre stato fedele al mio voto di castità". "A Genova parteciperò al Gay Pride...

730 0

Il presidente della Conferenza Episcopale Italiana, Angelo Bagnasco, in occasione dell’assemblea dei Vescovi in corso nella Città del Vaticano ha preso la parola davanti ai "colleghi" prelati per ribadire la sua posizione sulle coppie di fatto omosessuali. Ma a sorpresa ha anche ammesso il suo interesse verso l’universo maschile da cui si sarebbe sentito attratto fin da giovane età. Non per questo, precisa l’arcivescovo di Genova, «ho mai tradito il mio voto di castità e mai lo farò».

«La fedeltà davanti al Signore è un caposaldo della mia fede – ha proseguito Bagnasco davanti ai vescovi visibilmente stupiti – che non mi impedisce di coltivare interesse verso gli uomini». Ma ha anche specificato di «aderire completamente al pensiero della Chiesa che su questi temi è spesso intervenuta per dire il suo sì ai fedeli che si dichiarano gay», ma al tempo stesso «di non condividere la pratica sessuale omosex.»

Concludendo il suo intervento, Bagnasco ha annunciato che parteciperà al Gay Pride nazionale di Genova il prossimo 27 giugno, come "segno distensivo con la comunità gay italiana".

È la prima volta che un cardinale decide di fare coming out. Mai prima d’ora, infatti, un uomo di Chiesa aveva mai parlato del suo orientamento sessuale in maniera così esplicita, e per giunta in un’occasione ufficiale come quella di un’assemblea della CEI.

È possibile leggere il testo integrale delle dichiarazioni del Cardinale Angelo Bagnasco all’indirizzo: http://it.wikipedia.org/wiki/Pesce_d’aprile

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...