Bambina trans di 8 anni costruisce la Transgender House contro gli omofobi di Westboro

di

Ecco la bellissima storia di Avery Jackson, la bambina trans che ha realizzato il suo sogno: "Spero che le persone non abbiano paura dei transgender. Non siamo dei...

CONDIVIDI
474 Condivisioni Facebook 474 Twitter Google WhatsApp
11354 1

Una storia bellissima arriva dagli Stati Uniti: una bambina trans di 8 anni è riuscita a raccogliere i fondi necessari per la costruzione di una Transgender House” posta di fronte alla Chiesa Battista di Westboro. Domenica scorsa, 26 giugno, l’associazione Planting Peace che ha supportato la bambina nel progetto ha dipinto la nuova Transgender House coi colori della bandiera trans, proprio accanto all’altra costruzione già presente, l’Equality House, dipinta coi colori della rainbow flag nel 2013.

trabshouse1_640x345_acf_cropped

avery jackson

Le due costruzioni sono collocate di fronte al noto gruppo omofobo della Chiesa Battista di Westboro (WBC) a Topeka, Kansas. La WBC è tristemente nota per i suoi picchetti ai funerali dei militanti, così come per la sua ossessione per le abitudini sessuali delle persone LGBT. La nuova House – che è una casa rifugio per tutte le persone trans – è stata realizzata grazie all’entusiasmo della piccola Avery Jackson, una bambina trans di 8 anni che si è impegnata intensamente per raggiungere l’obiettivo. L’Equality House che era già presente viene dipinta coi colori della bandiera trans una settimana all’anno, ma Avery voleva che ci fosse un posto speciale per tutte le persone trans, dove loro potessero andare durante tutto l’anno.

Avery-Jackson2_640x345_acf_cropped-1

“Amavo quando l’Equality House veniva dipinta coi colori della bandiera transgender” ha dichiarato la piccola, “mi sentivo così felice e orgogliosa di essere trans. Spero che le persone non abbiano paura dei transgender. Non sono un mostro. Non faccio paura. Voglio essere trattata come qualsiasi altro essere umano”.
Avery-Jackson
Quando uno sviluppatore, Martin Dunn, ha saputo della raccolta fondi, ha offerto a Avery e a  Planting Pace 70.000 dollari per costruire la casa.  Spiegando perché ha deciso di fare la generosa donazione Dunn, padre di tre figli, ha detto: “se avessi un bambino transgender vorrei ci fosse un luogo che lo accetti e lo celebri”. Ha poi aggiunto: “Finora non esisteva un posto del genere in questo paese, ce n’era bisogno. L’idea che sarebbe stato di fronte a un gruppo d’odio poi era molto interessante”.
Leggi   Pakistan, Marvia Malik prima conduttrice transgender di sempre
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...