Barcellona: preservativi nella Cattedrale

di

Un gruppo di attivisti dell'Assemblea Stonewall ha inscenato una clamorosa protesta distribuendo preservativi e volantini nella Cattedrale della capitale catalana.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
735 0

L’azione è cominciata senza che nessuno ne fosse al corrente.

I membri spagnoli dell’Assemblea Stonewall, gruppo attivista di gay e lesbiche nel quale confluiscono varie associazioni glbt – ha distribuito preservativi e volantini che denunciano l’omofobia della Chiesa all’interno della Cattedrale della capitale catalana, Barcellona.

In considerazione del fatto che la zona è turistica, i volantini sono stati stampati in varie lingue.

Alcuni dei quaranta partecipanti della protesta erano mascherati e sono rimasti cinque minuti distribuendo, prima di essere allontanati dalle forze dell’ordine.

Fonti della Cattedrale hanno dichiarato a El Pais che i membri dell’Assemblea hanno tirato in aria i volantini e hanno scandalizzato i credenti; cosa smentita da un portavoce degli attivisti, che ha assicurato che il materiale gli è stato strappato con violenza e sono stati invitati a uscire.

Allontanati, i membri dell’Assemblea Stonewall si sono baciati davanti alla Cattedrale (dove c’è una piazza molto spaziosa), e quindi hanno letto una pubblica denuncia: "La Chiesa è la principale responsabile di una morale basata sulla esclusione e la disuguaglianza che reprime i nostri desideri, i nostri sentimenti e i nostri corpi, e candanna le donne alla sottomissione e alla procreazione".

di Gay.com

Leggi   Lucas e Mateo, dalla Spagna il caso di due gemelli transgender
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...