Beckham arriva in Italia. Giocherà per il Milan

di

Il simbolo dei metrosexual di tutto il mondo, l'icona gay per eccellenza, il sogno erotico per antonomasia, arriverà da Los Angeles per vivere e lavorare in Italia. Pronti...

670 0

Lo hanno fortemente voluto e alla fine lo hanno avuto. Il Milan fa sapere, per bocca del suo presidente Galliani, che la squadra è riuscita ad ingaggiare il giocatore più famoso del mondo, oltre che il più ricco: David Beckham.

Verrà in Italia, dunque, per svolgere il suo lavoro di calciatore anche se il mondo del pallone è stato solo il trampolino di lancio per lui. Gli spot girati, le fotografie per il mondo della moda, i pettegolezzi su di lui e la moglie, ex componente delle Spice Girls, hanno costruito negli anni la figura quasi mitica di questo personaggio. La bellezza ha contribuito a fare il resto.

Via via è diventato nell’ordine: icona gay, icona dei metrosexual di tutto il mondo, sogno erotico delle donne e dei gay, figura da imitare per gli uomini eterosessuali. Tutti lo vogliono e lo cercano. Milan compreso, che lo ha avuto.

Perché non approfittare dunque di questa sua notorietà per portare più gente allo stadio? Lo ha spiegato bene Galliani stesso: «Siamo l’unico club in controtendenza: la gente va allo stadio a vedere il Milan. Se 65 mila persone vanno a vedere Milan-Sampdoria vuol dire che il Milan è un prodotto che piace. Rispetto a questi 65 mila Beckham ne porterà uno in più piuttosto che uno in meno».

Con lui il calcio sarà più bello. Anche per chi fino ad ora non lo aveva mai seguito. Che il Milan abbia fatto centro?

Leggi   Rugby e sport mostrano i denti contro l'omofobia
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...