Belgio: misteriosi peni esposti al museo

di

Un artista in cerca di notorietà ha abusivamente esposto le sue opere raffiguranti piccoli organi genitali maschili: sequestrati dalla polizia, saranno ora esposti in Francia.

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


La polizia belga ha sequestrato 12 piccoli peni apparsi misteriosamente nel museo cittadino di Arte Contemporanea di Gent.

I peni sono stati rivendicati alla fine da Rudy Meganck, un artista di 53 anni che aveva escogitato lo stratagemma per rendere noto il suo nome.

Il direttore del museo Jan Hoet ha detto alla stampa: «Non facevano parte della nostra normale collezione».

Un membro dello staff si è ricordato di aver visto uno strano uomo che sosteneva di essere un giornalista e voleva scattare qualche foto nel museo. Gli era stato chiesto di riempire i dicumenti sui quali aveva scritto il nome di John Nuts. Ma quando il signor Nuts, alias signor Meganck, era tornato per riprendersi le sue opere, ha scoperto che erano state portate via dalla polizia.

I suoi peni dovrebbero ora essere esposti nel museo dei condom nella città francese di Condom.

di Gay.com UK

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...