Brad Pitt paladino dei diritti gay: dona 70mila euro

di

L'attore si scaglia contro la legge che vorrebbe vietare le nozze gay in California e dona una somma cospiscua per permettere alle associazioni di portare avanti la loro...

1563 0

Brad Pitt paladino dei diritti degli omosessuali: il 44enne attore americano ha donato la bellezza di 100mila dollari, l’equivalente di 70mila euro, per fermare la "Proposition 8", il disegno di legge che intende proibire le nozze gay in California.

«Nessuno ha il diritto di negare a un’altra persona la sua vita anche se non è d’accordo, perchè tutti hanno il diritto di vivere la vita che desiderano finché non arrecano danni agli altri – ha dichiarato al Los Angeles Time la star hollywoodiana, aggiungendo – e perché non c’è posto per la discriminazione in America, voterò per l’uguaglianza e contro l’iniziativa di legge».

L’interprete di Fight club e di Burn After Reading, ha donato una delle cifre più sostanziose date per questa causa da un rappresentante del mondo dello spettacolo. Tra gli altri donatori ricordiamo David Geffen (35mila euro), l’agente di Hollywood Bryan Lourd (3.500 dollari). A ottobre il multimilionario Ron Burkle intende organizzare un grande evento a favore della campagna ribattezzata "No on 8", a Beverly Hills, California.

La "Proposition 8" dichiara che il matrimonio sarà possibile solo fra un uomo e una donna. Lo scorso 15 maggio la Corte costituzionale californiana ha dichiarato incostituzionale le leggi che vietano le nozze tra persone dello stesso sesso nello Stato della California. Da allora numerosi gruppi conservatori e religiosi hanno raccolto milioni di firme per appoggiare un’iniziativa che modifichi la Costituzione e dichiari incostituzionali le nozze tra omosessuali.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...