Brescia: una settimana dedicata all’amore gay

di

San Valentino diventa gay con Open Up, sette giorni dedicati alla cultura omosessuale, all'interno di Wonderland, il festival dell'immaginifico. Tra fiabe e nuove creatività

10052 0

Brescia. Wonderland Festival 2013, la seconda edizione della kermesse dedicata alla creatività, alle fiabe per adulti e all’immaginazione, è iniziato lo scorso 1 febbraio e si protrarrà fino al 24 marzo, con un ricco calendario di eventi e rappresentazioni. All’interno della manifestazione è in programma Open Up, una settimana intera dedicata al tema dell’omosessualità, uno spaccato sulla cultura gay italiana che, oggi come non mai, rivendica piena libertà di espressione. Il significato diventa ancora più profondo alla vigilia di queste elezioni politiche quando la comunità glbt è in prima linea nella lotta per il riconoscimento dei diritti.

La rassegna si apre mercoledì 13 febbraio con la proiezione del film documentario Due volte genitori di Claudio Cippelletti, prodotto e promosso dall’Associazione Genitori di Omosessuali AGEDO, col finanziamento della Commissione Europea, nell’ambito del Progetto Daphne II “Family matters – Sostenere le famiglie per prevenire la violenza contro giovani gay e lesbiche”. Il 14 febbraio, in occasione di San Valentino una grande festa per affermare la libertà di amare: la serata si apre con l’inaugurazione dell’istallazione Light in love di Rita De Santis – Presidente Agedo Brescia (mostra rimarrà in esposizione per l’intera settimana), e prosegue con la presentazione del libro Pomodori sull’orlo di una crisi di nervi, la vera cucina gay italiana, un percorso culinario particolarmente esilarante che vedrà Fullin (comico nato a Zelig, autore ormai alla sua quarta pubblicazione) impegnato, tra padelle e consigli non solo culinari, a raccontare la sua ultima opera.

Il 15 febbraio, ad arricchire il palinsesto di Open up, lo spettacolo Trasfigurata – Testamento spirituale di una drag queen in tre atti, di e con Gianluca De Col. Dopo il debutto al Festival Da Vicino Nessuno è Normale nel giugno 2011, arriva così a Wonderland: tre atti che hanno come protagonista la Drag Queen Cassandra. Ogni atto è un frammento del percorso interiore della protagonista in relazione all’amore nelle sue declinazioni: l’amore romantico, l’amore passionale, l’amore spirituale.

Il 16 febbraio è la volta di Comuni Marziani – Ovvero dell’omosessualità e dell’affettività, di Stefano Botti e Aldo Torta. Spettacolo di teatro-danza dedicato al tema dell’omosessualità, intesa come uno dei modi di vivere la sfera affettiva. Nel repertorio della compagnia torinese Tecnologia Filosofica dal 2006, ha al suo attivo oltre 50 repliche di successo ed è stato selezionato dal Sistema Teatro Torino come uno dei migliori lavori presentati nell’ambito della vetrina “Rigenerazione 2007”. La rassegna si chiude il 17 febbraio con il concerto dei Mistaking Monks, sonorizzazione live del film Il colore del melograno del regista armeno Sergei Paradjanov, capolavoro assoluto del cinema della seconda metà del ‘900.

Tutti gli eventi si svolgono nello Spazio Teatro Idra, Vicolo delle Vidazze 15, Brescia, tel. 0303701163 – 3392968449 – www.wonderlandfestival.it – info@wonderlandfestival.it

di Francesco Belais

Leggi   Regione Lombardia, chiude lo sportello antigender?
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...