Bucarest: cardinale Trujillo contro i gay

di

Si chiude oggi il Congresso organizzato da cattolici e ortodossi sulla famiglia in Romania, occasione per il cardinale per scagliare i suoi anatemi sulle unioni gay.

782 0

Il presidente del Pontificio Consiglio per la famiglia, il cardinale Alfonso Lopez Trujillo, nel suo intervento al Congresso Internazionale «La famiglia e la vita all’inizio di un nuovo millennio cristiano» che si chiude oggi al Palazzo del Patriacato romeno di Bucarest, ha messo in guardia da tutte le "deviazioni familiari"; lo riferisce l’Avvenire, quotidiano cattolico.

Nel giornale si legge che l’intervento del cardinale è stato volto a scoraggiare «tutti gli pseudomodelli di unione che vorrebbero essere messi sullo stesso piano della famiglia fondata sul matrimonio».

In particolare il cardinale Trujillo avrebbe lanciato i suoi strali contro «le cosiddette "nozze" tra omosessuali – unioni che sono permesse in alcuni Paesi – e anche sul diritto degli omosessuali a poter adottare bambini, una eventualità considerata – non solo dalla Chiesa – molto pericolosa».

Il congresso internazionale, della durata di tre giorni, è stato organizzato congiuntamente dalla Chiesa ortodossa e da quella cattolica, sotto il patronato del presidente della Romania, Ion Iliescu.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...