Buenos Aires legalizza le coppie gay

di

Buenos Aires è la prima città latinoamericana che ratifichi una normativa che legalizza la convivenza tra persone dello stesso sesso.

503 0

BUENOS AIRES – Buenos Aires è la prima città latinoamericana che ratifichi una normativa che legalizza la convivenza tra persone dello stesso sesso. Il parlamento della città autonoma della Capitale argentina, che gode di una propria carta costituzionale, ha approvato venerdì il progetto di legge che stabilisce il carattere legale della “unione contratta liberamente da due persone indipendentemente dal loro sesso o orientamento sessuale”, e afferma che nell’esercizio di diritti, obblighi e benefici nell’ambito della città “riceveranno un trattamento simile a quello dei coniugi”.
Con 29 voti favorevoli e 10 contrari, ora norma dovrebbe essre dichiarata vigente dal Potere Esecutivo della città, che ha 120 giorni di tempo per dettare il regolamento della legge, che, quindi, dovrebbe cominciare ad avere effetto nell’aprile del 2003.
Si prevede la creazione di un registro pubblico delle unioni civili dove si potranno iscrivere le coppie, previa verifica dei requisiti fissati dalla legge, e dove verranno anche segnalate i “divorzi” avventui “per mutuo accordo, volontà unilaterale di uno deimembri della unione civile, successivo matrimonio di uno dei membri della unione civile, morte di uno dei memebri della unione civile”.

Leggi   Savona, c'è il primo divorzio da unione civile
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...