Calciatore fa coming out e dà l’addio allo sport

di

Il giocatore della nazionale americana fa coming out e annuncia l'addio al mondo del calcio: "ora sono un uomo libero". Il presidente della Fifa su Twitter: "Questo è...

5730 0

Il calciatore americano Robbie Rogers ha annunciato sul suo blog di essere gay e che si dimetterà dal calcio professionistico. L’attaccante 25enne, che ha giocato nel campionato inglese con il Leeds United nel 2012 e 18 partite nella nazionale americana, ha scritto: “I segreti possono provocare tanti problemi interiori. Per tutta la mia vita mi sono sentito diverso, diverso dai miei coetanei, anche diverso dalla mia famiglia. Ma nella società di oggi essere diverso ti rende coraggioso. Per superare le tue paure bisogna essere forti e avere fiducia nel proprio obiettivo”. “È arrivato il momento di fermarmi – ha continuato Rogers -, è tempo di scoprire me stesso lontano dal calcio. La vita è così piena di cose meravigliose, ho capito che non potevo davvero godermi la vita senza essere stato onesto. Ora che ho rivelato il mio segreto sono un uomo libero, posso andare avanti e vivere la mia vita”.

Il presidente della Fifa, Joseph Blatter ha accolto il coming out di Rogers con un tweet: “Questo è il 2013, grazie”. La Federazione di calcio americana ha detto di essere orgogliosa di Rogers, che ha rappresentato gli Stati Uniti a Pechino alle Olimpiadi. “Indipendentemente dal fatto che Robbie continuerà a giocare a calcio o prenderà una pausa, ha tutto il nostro sostegno”, hanno invece commentato dalla Federcalcio Inglese dopo l’annuncio del giocatore. L’ex portiere Kasey Keller ancora su Twitter ha sostenuto Rogers: “Il coraggio di Robbie Rogers è notevole. Spero che sappia che non era necessario che si ritirasse. Riceverà più sostegno di quello che immagina”. “Gli uomini coraggiosi non hanno bisogno di fare degli annunci”, ha commentato invece Eddie Pope, un ex collega della selezione americana.

L’attaccante ha detto di avere avuto troppa paura ad ammettere il suo segreto per il timore che gli avrebbe impedito di realizzare i suoi sogni: “Ho sempre pensato che avrei potuto nascondere questo segreto. Il calcio era la mia fuga, il mio scopo, la mia identità. Con il calcio sono riuscito a nascondere il mio segreto, mi ha dato più gioia di quanto potessi mai immaginare. Sarò sempre grato per la mia carriera, mi ricorderò di Pechino, della Coppa MLS, e di tutti i miei compagni di squadra. Non dimenticherò mai gli amici che ho incontrato lungo la strada e quelli che mi hanno sostenuto, una volta conosciuto il mio segreto”, ha aggiunto nella sua confessione.

Rogers è stato sorpreso dalla reazione di oggi, e ha scritto: “Grazie a tutti per il vostro sostegno e l’amore, non me l’aspettavo”.

Leggi   Coming out del bomber del Chelsea? Lui risponde: "Tua madre sa che non sono gay"
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...