Cameron non desiste: nozze gay entro l’anno

di

Il premier ha sollecitato i suoi ministri perché le nozze gay diventino legge entro l'anno. Ed Elton John lo invita a non cedere alle pressioni del suo partito:...

3570 0

Nonostante l’opposizione di parte del suo partito, espressa con uno sfondo contro il matrimonio gay esposto all’ultimo congresso del partito Conservatore, il primo ministro britannico David Cameron è assolutamente intenzionato ad andare avanti sulla strada già tracciata: il Regno Unito avrà le nozze gay. Stando a quanto riportato dal quotidiano The Independent, Cameron avrebbe chiesto ai suoi ministri di dare priorità alla questione e la legge potrebbe essere approvata prima della fine dell’anno.

Una fonte vicina a Downing Street riferisce che Cameron ritiene quella del matrimoni gay una questione determinante per l’uguaglianza.

Un recente sondaggio svolto tra gli attivisti e i simpatizzanti del partito conservatore rivela che il 71 per cento di loro è contrario alla politica scelta da Cameron, mentre il 47 per cento è convinto che la determinazione del premier su questo fronte sia costato loro degli iscritti.

Il premier, però, è consapevole del fatto che nel suo partito ci sono posizioni differenti dalle sue, ma si dice convinto di potere gestire il confronto. Non a caso, lo scorso agosto, Lord Ashcroft, uno dei nomi più influenti del partito del premier, ha dichiarato che abbandonare la questione del matrimonio gay potrebbe minare le possibilità per i Tories di avere la maggioranza nel prossimo parlamento.

Un appello a Camero perché non ceda alle pressioni interne è arrivato da Sir Elton John che fatto sapere che non gli dispiacerebbe affatto segnare un’altra volta la storia trasformando la sua civil partneship in matrimonio.

Parlando al The Independent della sua relazione con David Furnish, giunta al suo diciannovesimo anniversario, John ha dichiarato: "Se legalizziamo il matrimonio in Gran Bretagna, potete scommettere fino all’ultimo penny che farò di tutto per poterlo chiamare ‘mio marito’ alla prima occasione". "C’è una grande differenza tra definire qualcuno ‘ilmio partner’ e definirlo ‘mio marito’ – ha continuato John -. ‘Partner’ è una parola che dovrebbe essere riservata alla persona con cui giochi a tennis e che non descrive neanche lontanamente l’amore che provo per David e che lui prova per me. come invece ‘marito’ fa".

Leggi   Millennials, anche tra gli etero si diffonde il sesso anale
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...