Cardinale belga approva uso del preservativo

di

Il cardinale di Bruxelles ha aperto oggi, seppure con grande cautela, all'uso del preservativo come mezzo per impedire il contagio da Aids.

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


AMSTERDAM – Il cardinale di Bruxelles ha aperto oggi, seppure con grande cautela, all’uso del preservativo come mezzo per impedire il contagio da Aids. Secondo la posizione ufficiale della Santa Sede, l’unica forma di protezione dall’Hiv ammessa dalla Chiesa cattolica e’ l’astinenza. Il cardinale e primate della chiesa belga Godfried Danneels, considerato uno dei candidati alla successione di papa Giovanni Paolo II, e’ stato invece piu’ possibilista.
“Se una persona e’ sieropositiva e il suo partner le dice: ‘Voglio avere un rapporto sessuale con te’, a mio parere non dovrebbe farlo, ma se lo fa, deve usare il preservativo”, ha detto Dannells ieri sera nel corso del programma ‘Kruispunt’ della televisione cattolica olandese Rkk. L’uso del condom “serve a proteggere se’ stessi da una malattia o dalla morte”, ha sottolineato, e “non puo’ essere giudicato dal punto di vista morale soltanto come un mero strumento di controllo delle nascite”.
Dannells, 70 anni, in passato ha piu’ volte provocato polemiche con le sue dichiarazioni sulle possibili dimissioni del papa o su questioni morali. L’anno scorso, critico’ un altro cardinale per avere detto che il preservativo non protegge dal contagio da Aids.

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...