Catalogna: socialista propone matrimonio gay

di

Il portavoce dei socialisti catalani Miguel Iceta ha chiesto la legalizzazione dei matrimoni gay. Intervista di El Pais.

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


Il portavoce del Partito Socialista della Catalogna Miquel Iceta, 40 anni, ha chiesto al Parlamento catalano la legalizzazione del matrimonio tra persone dello stesso sesso. Iceta si è dichiarato omosessuale nel 1999, quando si presentò alle elezioni nelle liste del PSC.

Intervistato dal quotidiano spagnolo El Pais, Iceta ha raccontato come ha deciso di dichiarare la propria omosessualità: «Me lo hanno chiesto. Prima un’organizzazione del movimento omosessuale che rivendicò, durante la campagna elettorale, la visibilità delle personalità pubbliche, e poi una persona, Jorde Petit, dirigente storico del movimento omosessuale che fece anche parte dei candidati del PS – ha raccontato Iceta – Mi consultai con il mio compagno che risultò essere veramente entusiasta e quasi fu lui a spingermi a farlo».

Al giornalista che gli chiede di convincerlo dei vantaggi del matrimonio omosessuale, come se avesse davanti un membro del Partito Popolare, Iceta risponde: «Primo è una questione di uguaglianza di diritti e libertà. E poi questa società ha bisogno di più famiglie, di più stabilità. Ha bisogno di più gente felice… Con quale autorità alcuni negano un dato di fatto? Io sono sicuro che mi potrei sposare, però chiedo che si riconosca che il mio compagno e io formiamo una famiglia, con tutti i nostri diritti e doveri».

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...