Catania: cancellata mostra su transessualismo

di

L'amministrazione comunale che in un primo tempo aveva offerto alcuni locali di proprietà per la realizzazione dell'evento, ha alla fine negato l'autorizzazione per l'uso degli stessi.

CATANIA – Niente mostra sul transessualismo a Catania. Il Circolo Open Mind, organizzatore della manifestazione, ha reso noto che l’amministrazione comunale che in un primo tempo aveva offerto alcuni locali di proprietà per la realizzazione dell’evento, ha alla fine negato l’autorizzazione per l’uso degli stessi.
Lo scorso 3 ottobre l’Open Mind, centro di iniziativa Gay Lesbica Bisessuale Trans, insieme con l’ARCI di Catania, aveva presentato all’allora Assessore alla cultura del Comune di Catania dottor Fiumefreddo la richiesta di poter utilizzare i locali dell’ex-falegnameria di Catania per allestire una mostra fotografica sul transessualismo curata dal MIT (Movimento di Identità Transessuale) di Bologna. L’esposizione si sarebbe dovuta svolgere dal 6 al 15 dicembre 2002, come concordato con la responsabile della sala, dottoressa Aiello.
Tuttavia il 26 novembre scorso, viene informalmente comunicato che l’ex-falegnameria ospiterà, in un periodo che comprende le date già concordate per la mostra, un presepe.
Analogie e differenze con un’altra vicenda: nel settembre del 2000 l’Open Mind richiese l’uso dei medesimi locali per una mostra dal titolo ‘Percorsi lesbici’, ottenendo solo nel gennaio del 2001 una risposta negativa, a motivo del contenuto (produzione lesbica nel cinema e in letteratura) della stessa, e del rifiuto a consentire l’esercizio di una censura preventiva sul materiale.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...