Catania: contro l’Aids, baci agli incroci

di

Coppie di gay, lesbiche ed eterosessuali si sono date appuntamento ad alcuni tra i più importanti crocevia della città per inscenare una singolare iniziativa. Arcigay: "Solo commenti positivi"

575 0

La Giornata Mondiale contro l’AIDS ha scatenato la fantasia di associazioni e gruppi che hanno promosso iniziative, camapgne ed eventi tra i più diversi e originali. E’ il caso di Catania dove, in tre diversi incroci della città, coppie gay, lesbiche ed etero si sono incontrate per scambiarsi lunghi e appassionati baci. Tra gli sguardi sorpresi e stupiti dei passanti, a semaforo verde, i ragazzi si sono fermati sulle strisce pedonali ed hanno iniziato a baciarsi.

"Baci all’incrocio, la natura non è mai una vergogna", questo il nome dell’iniziativa, è stata voluta dal circolo etneo dell’Arcigay. "Tranne qualche vecchietto che scuoteva la testa abbiamo ricevuto commenti positivi – ha dichiarato a ‘Catania Oggi’ Stefania Licciardello, presidente provinciale di Arcigay -. Tante volte siamo noi ad avere preconcetti e la gente è più avanti. La nostra iniziativa è anche un mezzo di prevenzione contro l’Aids partendo da strumenti che non sono soltanto tecnici ma da un fatto sentimentale ed affettivo".

Leggi   Donald Trump taglia un miliardo di dollari dalla lotta contro l'HIV/AIDS
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...