Catania: medico rifiuta di soccorrere una trans

di

Il medico sopraggiunto a bordo di un'ambulanza per soccorrere una trans catanese, si rifiuta dicendo: «dovrebbero vergognarsi di chiamare noi».

592 0

E’ accaduto giovedì 19 marzo: Susy, una transessuale catanese, ha avuto un grave malore. Alcune sue amiche hanno chiamato l’ambulanza per trasportarla rapidamente in ospedale: quando il mezzo di soccorso è arrivato, il medico ha rifiutato di soccorrere Susy, dicendo che persone come lei «dovrebbero vergognarsi di chiamare noi». Solo l’intervento dei carabinieri, sollecitati dalle amiche di Susy, che hanno ricordato al medico che avrebbe potuto essere accusato di omissione di soccorso, ha permesso che la soluzione si risolvesse, con il trasporto in ospedale. Una querela è già stata depositata presso la Procura della Repubblica.

«Riteniamo che episodi di una tale gravità siano indicativi di quanto pregiudizio, ignoranza e razzismo siano ancora profondamente radicati» hanno dichiarato esponenti dell’Open Mind, Centro di Iniziativa gay, lesbica, trans di Catania. «E’ evidente che in Italia non può più essere rinviata una legge contro la discriminazione basata sull’orientamento sessuale e l’identità di genere».

Leggi   Omofobia a Padova, "Non si affitta a gay e meridionali"
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...