Censimento 2001: si contano le unioni di fatto

di

Parte da domani il censimento 2001, che registrerà anche le persone che "vivono sotto lo stesso tetto e sono legate da vincoli di matrimonio, parentela o da legami...

799 0

Parte da domani il censimento Istat della popolazione italiana, indagine che ogni dieci anni intende realizzare una esatta analisi della situazione nel nostro paese. In questo censimento verranno rilevate anche le unioni di fatto: è presente infatti nel questionario, anche un "Foglio di famiglia", che "viene consegnato a tutte le famiglie, a persone cioè che vivono sotto lo stesso tetto e sono legate da vincoli di matrimonio, parentela o da legami affettivi (unioni di fatto)".

La rilevazione della situazione di convivenza sarà anonima: «I dati anagrafici delle persone riportati nella prima pagina – si legge infatti nel sito www.censimenti.it – sono staccabili dal resto del questionario, che è reso così anonimo. Questi saranno utilizzati esclusivamente dal comune per aggiornare gli elenchi del l’anagrafe, cancellando coloro che mancano all’appello».

Per la prima volta quest`anno vengono contate, oltre ai residenti e a coloro che sono occasionalmente dimoranti nelle abitazioni private in qualità di ospiti o di turisti, anche le persone che utilizzano un territorio per un determinato periodo di tempo, pur non essendo residenti: si tratta ad esempio di studenti fuori sede, lavoratori in trasferta e immigrati residenti all’estero.

Alla raccolta del censimento provvederanno 120.000 studenti e impiegati comunali, che da domani 11 ottobre fino al 20 visiteranno tutti i nuclei abitativi per la consegna del questionario, che dovrà essere compilato e restituito entro l’11 novembre.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...