Censimento, appello a coppie: “Fate contare il vostro amore”

di

Parte ufficialmente la compilazione del questionario Istat per il Censimento 2011. Politici friendly e associazioni lgbt rivolgono l'ultimo appello alle coppie gay conviventi: "dichiaratevi tali".

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1274 0

Coppie conviventi dichiaratevi nel censimento. Il via ufficiale alla compilazione dei questionari Istat è stata l’ennesima occasione per politici friendly e associazioni lgbt di rivolgere un appello alle coppie conviventi dello stesso sesso affinché si dichiarino tali (ma l’opportunità è data, ovviamente, a tutti, anche a quelle eterosessuali). Il luogo è stato quello prestigioso della Camera dei Deputati dove in sala stampa si sono riuniti davanti ai giornalisti la vicepresidente del Senato, la Radicale Emma Bonino, la deputata del PD Anna Paola Concia e Franco Grillini dell’Italia dei Valori insieme ad Arcigay, Certi Diritti, Rete Lenford, Pari o Dispare, Circolo Mario Mieli e Gaynet

"Dite la verità sul vostro status, non abbiate timori", ha detto Emma Bonino."È importante – dice Bonino – che l’opinione pubblica venga a sapere di questa importante iniziativa con cui l’Istat finalmente ci avvicina alla richiesta dell’Unione europea". Il dato, secondo Franco Grillini dell’Idv, sarà sicuramente sottostimato a causa della ritrosia di molti a dichiararsi, ma negli Usa – ha spiegato Antonio Rotelli di Rete Lenford – dove il censimento già da anni "fotografa" le coppie gay, dal 2000 al 2010 si è avuto un aumento enorme, in alcuni Stati del 59%, del dato relativo a queste convivenze, perché ora c’è più disponibilità a dichiararsi. Anna Paola Concia si è appellata anche all’Istat: "non abbia paura di rivendicare questa scelta, la pubblicizzi". Per la deputata, lesbica dichiarata, c’è poi una difficoltà in più a compilare il questionario: non potrà dichiarare il suo matrimonio – avvenuto in Germania – con Ricarda Trautmann, perché la legge italiana non riconosce il matrimonio tra persone dello stesso sesso. "Dovrò mettere che siamo conviventi, anche se nello stato di famiglia di Ricarda c’è scritto ‘coniugata‘" ha spiegato.

La campagna Fai contare il tuo amore, ideata da Gay.it con le associazioni lgbt intervenute, ha portato anche a una guida online disponibile per tutte le coppie che spiega tramite immagini e "domande frequenti" come i conviventi possano dichiararsi tali nel questionario. La guida è disponibile all’indirizzo www.gay.it/faicontareiltuoamore

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...