Centro Ecumenico: la Chiesa non licenzi i gay

di

Mapelli scrive al Presidente del Concilio Episcopale Tedesco.

MILANO – ”E’ un”epurazione’ vergognosa, razzistica e incredibilmente anti cristiana, piu’ di ogni altra che sia stata concepita in epoca contemporanea”. Non usa mezze parole Giovanni Felice Mapelli, dirigente del centro ecumenico di Milano, per criticare la decisione del concilio episcopale tedesco. La conferenza episcopale della Germania ha pubblicato un comunicato ufficiale in cui dice che intende licenziare tutti i collaboratori omosessuali delle istituzioni cattoliche che si uniscono in matrimonio. Un veto preciso contro le coppie gay. ”Oltre a incitare a violare una legge dello Stato – scrive Mapelli al cardinale Karl Lehmann, arcivescovo di Magonza e presidente della conferenza episcopale tedesca- volete forse indicare alla societa’ civile che si debbano assumere e garantire nel lavoro solo gli eterosessuali o al limite gli omosessuali casti?”.

Leggi   Coppie etero discriminate in vacanza: il simpatico spot Virgin Holidays
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...